Archive for I nostri lavori

COSTRUZIONE DI UN BERSO’ ANTICO

 

COSTRUZIONE DI UN BERSO’ ANTICO IN STILE ROMANTICO,CON COLONNE IN GRANITO E STRUTTURA IN FERRO ZINCATO ORNATA DA RICCIOLI 

 

 

 

FIORI PER MATRIMONI A COMO-SANTORO GIARDINI PER IL GIORNO DEL TUO SI’

Un matrimonio non può essere tale senza il colore, il profumo e la meraviglia dei fiori …… la nostra fantasia e la nostra capacità ci permettono di giocare e creare con i fiori, per rendere unica e speciale la vostra cerimonia……  

Santoro Giardini vi offre una scenografia da sogno e allestimenti  per il giorno delle proprie nozze. Un team di garden designer,metteranno a vostra disposizione composizioni floreali e piante di ogni genere in uno scenario unico che farà da cornice al giorno più bello della vostra vita.

Gli esperti dell ‘arte floreale sapranno studiare insieme a voi la cornice ideale per rendere unico ed indimenticabile il giorno più importante della vostra vita,invia la tua richiesta al nostro sito internet

 

 

 

 

 

                                                                                      

Costruzione di una pavimentazione con beola di Luserna

 

 

 

PRATO A ROTOLI-Lora

COSTRUZIONE GIARDINO-Capiago Intimiano

 

 

POTATURE ED ABBATTIMENTI DI ALBERI AD ALTO FUSTO-Santoro Giardini

Santoro Giardini opera a Como nel campo della potatura degli alberi , nella cura e manutenzione delle piante di alto fusto, degli spazi verdi , nelle attivita’ su fune in siti naturali e artificiali o mediante l’utilizzo di piattaforma aerea.

Si eseguono interventi di potatura sugli alberi di alto fusto, servizi di lotta alla processionaria, interventi fitosanitari su palme, manutenzione di spazi verdi e giardini, pulizia grondaie.

La potatura di un albero: un intervento necessario?
La potatura degli alberi ha un carattere di straordinarieta’ che puo’ fortemente incidere, se non correttamente eseguita come nel caso delle capitozzature , al deperimento della pianta fino alla sua morte che avviene molto spesso con cedimenti improvvisi. Anche l’asportazione di troppo fogliame o di parti interessanti di legno sono interventi deleteri che hanno risvolti negativi anche sull’apparato radicale, quindi sulla stabilità della pianta.

Purtroppo l’esperienza visiva delle potature selvagge effettuate sulle pubbliche alberature o da giardinieri improvvisati porta alla diseducazione e disinformazione. Un albero maltrattato da pesanti, inutili e sbagliate potature costa di più ed è molto più pericoloso.

Le nuove conoscenze nell’Arboricoltura ci insegnano a pensare al “sistema albero”, a come trattarlo per farlo vivere e crescere sano e sicuro.

Gli interventi di potatura possibili, quindi, sono essenzialmente quelli effettuati per:

rimuovere rami lesionati e pericolanti,
rimuovere il secco,
la pubblica incolumita’ e sicurezza in ambito urbano,
aumentare la stabilita’ dell’albero.
In sintesi la potatura di un albero dovrebbe avere l’obiettivo di proteggere gli alberi, mantenerli sani e sicuri.

La manutenzione di un albero, sia nelle latifoglie (es. acacia, pioppo, ippocastano, quercia, tiglio acero) che nelle conifere (es. cedro, abete, pino) consiste in interventi equilibrati e mirati di:

potatura di formazione della chioma,
diradamento della chioma,
riduzione della chioma.

Diverso discorso si ha per la potatura di spalcatura o innalzamento della chioma, prevista se l’albero e’ limitrofo a passaggi pedonali o stradali o al limite di confine tra differenti proprietà.

L’abbattimeno di un albero e’ necessario quando esso e’ malato, instabile o pericoloso per l’incolumita’ pubblica ed e’ di norma assoggettato a regolamenti comunitari.

 

Potatura di un albero

La potatura di un albero , regola la massa fogliare e previene rotture di rami con difetti strutturali. Attraverso la riduzione della chioma e la rimozione di parti secche in quota la potatura svolge una azione di sostegno all’albero: favorisce la ripresa dello sviluppo e la relativa formazione di nuovo legno nei suoi punti più deboli, evita importanti lesioni all’albero, come le rotture di branche, e garantisce la necessaria messa in sicurezza della pianta a tutela dell’incolumità delle persone.

Molta attenzione va posta nell’esame della “struttura pianta” sulla quale si andrà a lavorare. Un esame di pochi minuti potrà risparmiarci grosse perdite di tempo o grossi problemi in seguito. La qualità del legno varia ovviamente da essenza a essenza, ma esistono dei chiari segnali indicatori di eventuali difetti che ne riducono la resistenza ai carichi che andremo ad applicare. Per prima cosa ispezioniamo la pianta alla ricerca di rami spezzati sospesi che rappresenterebbero già di per se un pericolo diretto. Se ve ne sono si potrà forse scegliere una via di salita al sicuro da un’eventuale loro caduta. Ricercheremo quindi altri “segnali”, quali rami secchi in parti della chioma, cavità prodottesi in seguito a ferite od a grossi tagli, presenza di corpi fruttiferi di funghi agenti di carie del legno, cortecce incluse che indeboliscono l’inserzione dei rami. Valutare inoltre la pianta nel suo complesso, vedere se ha subito delle pesanti potature o dei capitozzi, che avranno molto probabilmente innescato dei processi degenerativi dei tessuti legnosi, ed avranno generato rami mal inseriti tra di loro o sul fusto, a causa dell’assenza del collare che normalmente cinge il ramo al suo punto di origine. I sintomi più classici per giudicare la situazione statica di un albero sono: mancanza del legno di compensazione, cavità, corteccia necrotica e morta, fessurazioni aperti, costolature, fenditure e solchi assiali e, soprattutto, la presenza di corpi fruttiferi dei funghi. Conoscendo i funghi principali che attaccano la pianta arborea si può valutare la sua strategia ed efficienza.

La miglior potatura….è quella che non si vede. Quando ci si accinge a potare un albero, non si deve pensare di cambiarlo drasticamente, ma si deve rispettarne la forma e le dimensioni. L’intervento deve quindi adeguarsi alla struttura della pianta, che deve essere alleggerita del superfluo, leggermente contenuta e rinforzata cosicché la luce possa raggiungerla in ogni suo punto. Al di là del fatto che l’albero é un essere vivente e come tale deve essere rispettato, occorre essere consapevoli del suo enorme pregio e del suo peculiare valore estetico. Come chi possiede un mobile prestigioso non usa inciderlo con una punta metallica lasciandogli segni indelebili che ne abbattono il valore e ne rovinano l’estetica, chi possiede un albero non deve offenderlo con potature improprie e capitozzature inadeguate.

COMPOSIZIONE FLOREALE-Palazzo Via dei Mille,Como

IMG_0993 IMG_0997

Matrimonio – 26/09/14 Capiago Intimiano (CO)

Manutenzione Giardini

La manutenzione di giardini pubblici e privati è un impegno che occupa gran parte del nostro tempo. Santoro Giardini segue con cura ogni operazione necessaria al perfetto mantenimento di un’area verde: non solo taglio dell’erba e potatura degli alberi, ma anche concimazione, lavori di rinforzo, pulizia di argini e incolti, creazione di aiuole, abbattimento e rimozione di piante vecchie o malate. Effettuiamo inoltre scavi finalizzati al dissodamento del terreno, alla costruzione di recinti e allo scolo delle acque piovane. Il parco mezzi a nostra disposizione può soddisfare ogni tipo di richiesta: tutto ciò che avete in mente per la manutenzione del vostro giardino, noi diSantoro Giardini siamo in grado di offrirvelo!

Inviaci un’email all’indirizzo info@santorogiardini.it o chiama senza alcun impegno il numero 334 9055968. Saremo lieti di effettuare gratuitamente per voi un sopralluogo in : valuteremo i lavori di manutenzione necessari al vostro giardino, compileremo insieme un preventivo del costo e, raggiunto un accordo, inizieremo il prima possibile le operazioni di giardinaggio. La nostra attività è aperta tutto l’anno, consigliamo però di contattarci con un certo anticipo, così da organizzare al meglio le opere di manutenzione più adatte in base alla stagione.